Calcio Spal
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Verso Spal-Perugia, Di Carlo: “Una partita da giocare, da vivere e da vincere”

Il mister biancoazzurro prepara la sfida di venerdì sera: "Sono molto fiducioso, perché la squadra sta bene"

Consapevolezza e fiducia, questo è emerso dalla conferenza stampa pre partita di mister Di Carlo, che ha presentato la sfida di domani contro il Perugia mostrando grande grinta e chiamando i suoi ad una grande prestazione: “In queste due settimane abbiamo cercato di fare un lavoro in continuità, – ha esordito l’allenatore spallino – per proseguire nel nostro percorso di crescita sia dal punto di vista fisico che tattico. Sono molto fiducioso, perché la squadra sta bene, lavora bene durante la settimana e domani mi piacerebbe vederla così come si allena sul campo, cercando di fare una grande partita contro il Perugia. Ritengo che i nostri avversari siano una delle formazioni che disputeranno un campionato di vertice: sono un’ottima squadra, guidata da un bravo allenatore e giocano un buon calcio. Domani sarà una bella partita da giocare, da vivere e da vincere.”

Dopo il buon esordio contro la Vis Pesaro, la Spal giocherà ancora davanti al proprio pubblico, che ancora una volta si annuncia caldissimo: “Allo Stadio ci sarà un grandissimo tifo e questo per noi è molto importante, perché abbiamo una responsabilità verso i nostri tifosi: questa squadra davanti ai propri supporters deve avere un atteggiamento, uno spirito, una determinazione, una voglia ed una mentalità tali da battagliare tutta la partita per ottenere i tre punti. Questo non vale solo per domani, ma deve sempre essere un nostro tratto distintivo sul prato del “Mazza”, perché quando si va alla Spal non ci sono altre possibilità, l’atteggiamento deve essere questo. I nostri tifosi sono stati molto calorosi nell’ultima partita, ma sta a noi trascinarli e farli crescere sempre di più perché come dico sempre, uniti non solo si vince ma uniti si può fare qualsiasi cosa.

Parole di incoraggiamento anche per Sits, che ha riportato la rottura del legamento dopo il match d’esordio di due settimane fa e dovrà rimanere fermo diversi mesi: “Ci è dispiaciuto molto dell’infortunio di Dario, ma stiamo parlando di un ragazzo straordinario che dal momento in cui si è fatto male ad oggi ha mostrato tutta la sua bontà e voglia di tornare protagonista. Negli ultimi giorni è rimasto qui con noi sempre con il sorriso, motivando e sostenendo i compagni: un ragazzo con una simile mentalità alla sua età, ha nel futuro qualcosa di straordinario da fare. È un ragazzo che, nonostante l’infortunio, fa parte del gruppo ed è vicino a noi cosi come noi siamo vicini a lui.

Le ultime parole sono una sorta di ricetta per disputare la miglior gara possibile: “Alla squadra ho chiesto di stare nella partita per tutti i novantacinque minuti, cercando di riuscire a leggere le diverse situazioni e capire quando servirà fare delle transizioni, quando si dovrà giocare dal basso e quando, invece, sarà necessario andare in verticale”.

foto da www.spalferrara.it

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

I ragazzi di mister Grieco sprecano un rigore e vengono battuti 2-1...
spal pineto curva ovest
Nell'ultimo impegno stagionale al Mazza i biancazzurri hanno ottenuto la matematica salvezza e sugli spalti...
Il presidente biancoazzurro è tornato a parlare della salvezza raggiunta dalla sua squadra...

Dal Network

Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio, si...

Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata storica,...

Si chiude la sessione invernale di calciomercato. Ecco le ufficialità dei club della Serie C. Tra acquisti...

Altre notizie