Calcio Spal
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Settore giovanile Spal, il punto del responsabile De Gregorio

A metà stagione un bilancio dei primi mesi alla guida del vivaio spallino

Superata la metà della stagione sportiva Massimiliano De Gregorio, responsabile del settore giovanile biancazzurro, traccia un bilancio dei primi mesi alla guida del vivaio spallino analizzando l’andamento delle varie Under, la crescita umana, ancora prima che sportiva, di tutti i suoi ragazzi e le tante attività svolte dentro e fuori dal campo.

Siamo ormai arrivati al giro di boa dei vari campionati nazionali  – ha esordito De Gregorio – e partendo dal Campionato Primavera 2 e da quello Under 17 c’è grande soddisfazione per i risultati ottenuti, soprattutto considerando che molto spesso giochiamo con calciatori sotto età. Dall’Under 16 in giù la classifica non è l’obiettivo primario, perché il focus è tutto sulla crescita dei ragazzi: per questo motivo durante la settimana i nostri giovani si allenano spesso con quelli di categorie superiori, così da confrontarsi sempre con nuove sfide. Ciò non sarebbe possibile senza la disponibilità dei nostri tecnici e la grande sinergia che si è creata tra i vari staff: il concetto principale è che non ci sono giocatori appartenenti a determinate categorie, ma ci sono solo calciatori della Spal e dobbiamo fare il massimo perché siano sempre al centro del progetto.”

“Con grande orgoglio posso dire che in questa stagione il settore giovanile ha potuto continuare a svolgere un grande lavoro grazie all’opportunità concessa dalla proprietà. Fin dall’estate è stato garantito grande sostegno economico ed organizzativo a tutte le nostre attività e una società che decide di investire nel proprio vivaio è una realtà che ha una visione di lungo periodo.”

“Sono molto contento delle nostre attività sul territorio – ha proseguito De Gregorio – e penso, in primis, al progetto WE LOVE SPAL che coinvolge tutte le società affiliate del territorio e che ci permetterà di svolgere almeno una decina di eventi formativi nei prossimi mesi con tutti i tecnici delle società affiliate. Nell’ambito della stessa iniziative porteremo anche i ragazzi delle varie società partner allo stadio, per alimentare quel senso di appartenenza che è sempre stato presente nella nostra realtà. Collaboriamo, inoltre, costantemente con SPAL Foundation, sia attraverso il progetto SPeciALissimi, sia con le visite presso numerose scuole elementari della provincia per le lezioni di educazione fisica impartite dai nostri istruttori. Crediamo nello sviluppo del territorio e riteniamo che far crescere tutto il movimento intorno a noi possa aiutare anche la Spal ad avere delle basi solide, facendo si che le nostre squadre del futuro possano essere composte da tanti ragazzini nati e cresciuti nella nostra città e nella nostra provincia.”

foto e testo da www.spalferrara.it

Articoli correlati

I ragazzi di mister Grieco sprecano un rigore e vengono battuti 2-1...
Spal Primavera sul campo del Südtirol alla ricerca di punti playoff...
Spal Primavera contro il Como per continuare la corsa play-off...

Dal Network

Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio, si...

Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata storica,...

Si chiude la sessione invernale di calciomercato. Ecco le ufficialità dei club della Serie C. Tra acquisti...

Altre notizie