Calcio Spal
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Spal: ennesima disfatta, con la Juventus NG arriva una sconfitta pesantissima

Gli uomini di Brambilla si impongono 3-1 al Paolo Mazza

Doveva essere una partita da vincere a tutti i costi come aveva detto mister Colucci nella conferenza stampa pre partita; una partita da dentro o fuori che aveva una valenza enorme per la classifica e per il futuro della squadra. E invece la Spal ha sprecato l’ennesima occasione, perdendo 3-1 contro la Juventus NG, squagliandosi ancora una volta, come fatto a Perugia, e complicando terribilmente la propria stagione. Biancoazzurri ora desolatamente al terzultimo posto in solitaria a meno quattro dalla salvezza diretta. A fine gara tanti fischi e contestazione per tutti, allenatore compreso. Difficile davvero vedere la luce in fondo a questo tunnel.
Alcune sorprese nell’undici titolare di Colucci: oltre ai pronosticati Buchel e Zilli, c’è l’esordio da titolare anche per Galeotti, con Alfonso e Del Favero in panchina. Rientrano Fiordaliso e Rao mentre Rabbi sostituisce Edera nel tridente. Fuori Peda per una contrattura, al suo posto Valentini.
Inizio di gara vivace con le due squadre che si fronteggiano a viso aperto: la prima occasione è di marca bianconera, con Da Graca che stacca bene di testa ma non trova la porta. La risposta della Spal è nei piedi di Zilli che calcia dalla trequarti ma trova il muro difensivo ospite, poi al 10′ i biancoazzurri hanno una doppia ghiotta occasione: dapprima è Daffara ad opporsi alla grande sul colpo di testa di Fiordaliso mentre sul prosieguo dell’azione Rao sfiora il palo.
Un minuto dopo, però, sono gli uomini di Brambilla a passare: sugli sviluppi di un contropiede Comenencia mette al centro un pallone che Guerra deve solo appoggiare in rete. La Spal si squaglia e, come accaduto anche a Perugia, è incapace di reagire e dieci minuti dopo subisce il raddoppio: ancora Comenencia recupera palla, punta l’area di rigore e crossa al centro per il raddoppio di Damiani. Un uno-due micidiale che, però, riduce il furore agonistico degli ospiti e la Spal riesce a rimettersi in carreggiata: Collodel serve Rabbi che si gira bene e trova l’angolo più lontano per il gol che dimezza il parziale.
La rete segnata dà nuovo vigore ai padroni di casa che nel giro di qualche minuto costruiscono occasioni con Collodel, Zilli e Maistro ma senza trovare fortuna, poi nel recupero un colpo di testa di Rabbi finisce alto di un soffio. La ripresa si apre con la Spal subito in avanti alla caccia del pareggio: al 48′ ancora Rabbi si trova a due passi dalla porta, dopo una spizzata su corner di Valentini, ma calcia incredibilmente alto. Scampato il pericolo gli ospiti si riorganizzano e riescono a prendere le misure ai biancoazzurri, incapaci di creare nuovi pericoli nonostante la girandola di cambi che mette nel match anche Antenucci e Dalmonte. Poco o nulla da segnalare nella mezzora finale con la Spal tutta in avanti ma senza mai creare pericoli dalle parti di Daffara. E così al 94′ arriva in contropiede la rete che condanna ulteriormente la formazione di casa, ancora con un cross dalla destra messo questa volta in fondo al sacco da Cerri.
Per la Spal il buio più assoluto, in uno dei periodi forse più neri della sua storia.
foto da www.spalferrara.it
3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Dodicesima vittoria consecutiva per i ragazzi di mister Pedriali...
Sarà Mario Perri della sezione di Roma 1...
L'attaccante ex Trento è tornato sull'importantissima vittoria contro il Sestri Levante...

Dal Network

Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata storica,...

Si chiude la sessione invernale di calciomercato. Ecco le ufficialità dei club della Serie C. Tra acquisti...

Quasi 48 anni dopo il trionfo di Adriano Panatta nel Roland Garros nel 1976, un...