Calcio Spal
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Boscaglia: “L’Ancona venderà cara la pelle. Ho trovato una squadra determinata”

Il tecnico dorico prima del match contro la Spal: "Di Carlo? C’è grande rispetto tra di noi, ci conosciamo e sappiamo pregi e difetti"

roberto boscaglia

Il neo tecnico dell’Ancona, Roberto Boscaglia, ha presentato così il match odierno contro la Spal: “Ho trovato una squadra pronta, ricettiva, concentrata e determinata. Mi hanno ascoltato tanto e bene, sono contento di quello che ho visto. Poi la partita sarà un’altra cosa: situazioni, episodi, ma finora l’Ancona mi è piaciuta. I ragazzi hanno affrontato ogni allenamento come una partita vera, sanno in che situazione siamo e vogliono togliersi da questa classifica il prima possibile. Ho visto un gruppo motivato, attento, concentrato. Abbiamo lavorato su concetti semplici, insomma una buonissima settimana”.

“Qualche dubbio ancora c’è, è chiaro. Dobbiamo ancora limare qualcosa, però come atteggiamento e voglia di andare in campo siamo tutti su un’unica direzione ed è questo che importa. Dal punto di vista mentale il feedback è positivo, la squadra sa che non è in una situazione facile e che si deve tirare fuori. Psicologicamente non ho visto grossi problemi, ma una squadra che ha voglia di giocare, di tenere la palla, di collaborare. Mi fido di loro. Questo non significa che sarà facile e che vinceremo, ma l’Ancona può fare una gran partita.

“Il mio stato d’animo? Sto benissimo, è una delle partite più importanti della mia vita, così come quella della prossima settimana. Poi ci sono gare in cui ti giochi tanto, ma questa è tra le più importanti della mia carriera. Mister Di Carlo? E’ battagliero anche lui, con una squadra di qualità che deve mettere anche intensità e quando lo fanno sono forti, ma sa che l’Ancona venderà cara la pelle. C’è grande rispetto tra di noi, ci conosciamo e sappiamo pregi e difetti”.

“Quando abbiamo alzato l’intensità ho trovato risposte positive, devo dire anche che alla squadra è piaciuto, ma la condizione vera e propria la vedremo durante i 90’, con la tensione e lo stress. Al momento non ho ancora una visione completa. In questa categoria e in questa stagione sono tutti importantissimi. Saco sta bene, Paolucci pure. Anche D’Eramo è ok, non ho visto grandi problemi.
Non c’è un giocatore specifico da cui mi aspetto più o meno gol, me li aspetto dalla squadra”.

“Oggi noi siamo padroni del nostro destino, con le nostre forze possiamo tirarci fuori senza pensare agli altri, ma dobbiamo sapere che dobbiamo salvarci noi a prescindere dai risultati degli altri. Dobbiamo fare una grande partita. Se la facciamo abbiamo possibilità di vincere”.

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

I bianchi di Biagioni preparano il commiato nel proprio stadio dopo l'amara retrocessione in serie...
Il tecnico degli abruzzesi dopo il 2-0 incassato al Mazza: "Mi dispiace perché abbiamo fatto...
Il tecnico del Pineto: "Ci aspettiamo una Spal molto aggressiva e noi dovremo ribattere colpo...

Dal Network

Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio, si...

Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata storica,...

Si chiude la sessione invernale di calciomercato. Ecco le ufficialità dei club della Serie C. Tra acquisti...

Altre notizie