Calcio Spal
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

La Mantia, 5 gare per riscattare una stagione difficilissima e riconquistare la Spal

L’attaccante biancoazzurro prova a risollevarsi: “Un anno travagliato ma dobbiamo guardare avanti”

E’ stato uno dei grandi nomi della campagna acquisti della Spal, quel bomber che doveva trascinare la squadra a suon di gol verso le alte vette della classifica, provando a riportare gli estensi nell’Olimpo della serie A. Invece le cose non sono andate affatto così nè per la squadra, che rischia clamorosamente la serie C, nè tantomeno per lui.

Stiamo parlando di Andrea La Mantia, attaccante classe 1991, arrivato dall’Empoli nel luglio 2022 in prestito con obbligo di riscatto. Un ottimo inizio con 4 gol nelle prime 5 giornate di campionato e poi un baratro inspiegabile con una sola marcatura nelle successive 28 gare. Davvero troppo poco per chi, come lui, dovrebbe vivere di gol: “E’ stata finora un’annata decisamente particolare – le sue parole ai giornalisti – con tanti cambiamenti e parecchie difficoltà. A livello personale, è innegabile che l’astinenza dal gol pesi tanto perché per noi attaccanti il gol è la vita. Sto, però, cercando di lavorare su altro: sulla prestazione, sul come mettere al meglio le mie caratteristiche a disposizione della squadra. In ogni caso dobbiamo tutti concentrarci su quello che verrà e non su quello che è passato, e pensare solo a lavorare al meglio per l’obiettivo comune”.

Il periodo più nero della stagione di La Mantia è probabilmente coinciso con la gestione De Rossi, con l’ex capitano romanista che lo aveva un po’ accantonato, tanto che a gennaio si era anche parlato di una sua possibile partenza: “Con De Rossi non ci sono mai stati problemi e la stima è ancora inalterata. E’ normale che ognuno abbia le proprie idee ed è giusto che si giochi le proprie carte come crede. Sulla possibile cessione nel mercato invernale, le voci erano realistiche, ma lasciare le cose a metà in una situazione difficile non è certo nel mio modo di essere. Ferrara è una grande piazza con un grande tifo e mi dispiace doppiamente non aver reso finora come avrei voluto. Spero davvero di riuscire a farlo nelle prossime gare”.

Cinque le partite che mancano al termine del campionato, nella quali la Spal dovrà dare anima e cuore per la salvezza, ripartendo magari dai gol di La Mantia: “Lo spero tanto – chiude l’attaccante biancoazzurro -. Le speranza salvezza sono assolutamente vive anche perchè la squadra ci ha sempre creduto e non ha mai mollato; siamo in crescita e dobbiamo cercare di sfruttare al meglio questo momento. Dal canto mio spero di riuscire a tramutare i fischi dell’ultimo periodo in applausi, per regalare una gioia ai tifosi che non hanno mai smesso di incoraggiarci e che anche sabato saranno a Modena in oltre 1.000″.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

joe tacopina
"S.P.A.L. precisa che tale ritardo è stato causato da un problema di natura bancaria legato...
Deferito contestualmente anche il Presidente Joseph Tacopina...
La dirigenza del club di Massimo Cellino vorrebbe trattenere il difensore classe 1996...

Dal Network

Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio,...

Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata storica,...

Si chiude la sessione invernale di calciomercato. Ecco le ufficialità dei club della Serie C....

Altre notizie