Calcio Spal
Sito appartenente al Network

Spal, non è mai troppo tardi per migliorare

Il derby emiliano ha fatto emergere progressi in fase difensiva ma è mancato il cinismo per portare a casa i tre punti

Il pareggio contro il Modena è preso e archiviato: una vittoria avrebbe giovato maggiormente, tuttavia bisogna riconoscere a mister Oddo che alcuni miglioramenti si sono visti. L’inviolabilità era certamente un problema e la Spal subiva gol da 13 partite consecutive: un fattore che costringeva i biancazzurri a fare il doppio della fatica viste le difficoltà anche in fase realizzativa. Al “Braglia” è arrivato l’inatteso clean sheet che rimane però una soddisfazione a metà visto il risultato e il solo punto conquistato.

Va riconosciuta agli uomini di Oddo un’insolita lucidità in fase difensiva. La capacità di soffrire ordinatamente il continuo attacco avversario nella ripresa non era per nulla scontata considerando le recenti prestazioni (vedi Ternana, con gol del pareggio rossoverde all’84’ dopo più di mezz’ora in cui la Spal si era arroccata in difesa). Data la ripetuta azione dei canarini nessuno si sarebbe sorpreso se i biancazzurri avessero subito gol per poi uscire dal campo tra i fischi generali dell’ondata spallina arrivata al seguito (tutto già visto). E invece la determinazione con cui Meccariello (pilastro insostituibile) e compagni hanno resistito all’assalto gialloblù è stato il fattore aggiunto che ha determinato il pari.

Ma si sa, la prestazione impeccabile non è di casa e nonostante la buona prova difensiva le difficoltà sono ri-emerse in fase di realizzazione: «C’è un po’ di rammarico perché abbiamo creato diverse palle gol, ma ci è mancata la cattiveria sotto porta, la stoccata vincente» – ha sottolineato Massimo Oddo al termine del derby emiliano. Nelle prossime prossime partite la Spal è obbligata a non lasciare nulla per scontato e dovrà sfoderare cinismo, equilibrio, risolutezza e intelligenza tattica.

Il match contro il Modena è stata la prima di quattro sfide in cui i biancazzurri dovranno affrontare squadre di media-alta classifica: dopo il Perugia, la formazione di via Copparo incontrerà Palermo, Parma e Pisa. Impegni non tra i più semplici dal momento che tutte e tre sono in corsa o lottano per mantenere i playoff. Ci indirizziamo ormai alla fine del campionato, ma se la Spal continuerà a fare piccoli miglioramenti in poco tempo e saprà aggrapparsi alle certezze che ha creato, allora uno spiraglio di luce potrebbe ancora intravedersi.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Nel mercato di riparazione servirà intervenire in quasi tutti i reparti...
Biancoazzurri ora penultimi alla pari del Sestri Levante...
Negli ultimi dodici mesi i biancazzurri hanno perso oltre il 50% delle gare disputate tra...

Dal Network

Iannoni e Vazquez hanno ribaltato l’iniziale vantaggio locale firmato da Valentini. Nel Grifo in campo...

Diramata la lista dei 23 biancorossi che prenderanno parte alla trasferta di Ferrara: esclusi gli...