Calcio Spal
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Alfonso ci crede ancora: “Spal, è arrivato il momento di fare all in e dare tutto”

“A Palermo per una grande prestazione”. Così il portiere biancoazzurro prova a ricaricare l’ambiente

La situazione non è certo semplice con il tempo che stringe sempre di più e la classifica che fa sempre più paura. In casa Spal il momento è più delicato che mai e Enrico Alfonso, estremo difensore estense, prova a fare un’analisi: “Se guardo la rosa, le nostre prestazioni non combaciano con le potenzialità ed è normale che sia molto dispiaciuto e amareggiato per questo. Mancano ancora tre partite e dobbiamo guardare di partita in partita: è inutile promettere grandi cose, perché dobbiamo essere onesti e i fatti dicono che due vittorie di fila non le abbiamo mai fatte, ma andiamo a Palermo per disputare una grande prestazione, siamo vivi e ce la giochiamo, poi penseremo alle altre. Personalmente darò tutto quello che ho, l’assenza di Radja mancherà a livello di esperienza, di leadership e anche tecnica ma in qualche modo faremo, non abbiamo alternative, ci siamo sempre arrangiati altre volte e lo faremo anche questa volta, oggi cambia poco”.

Una situazione che pesa, non solo a livello sportivo, ma anche a livello psicologico e personale: “Sono molto autocritico e molto umorale – ha continuato il numero uno spallino – nel senso che la mia vita fuori dal campo va di pari passo con i risultati ottenuti, va da sé quindi che quest’anno non mi sono mai sentito soddisfatto e sereno perché la nostra classifica non è andata di pari passo con le aspettative della piazza e della società. Poi personalmente posso dire di essere soddisfatto, perché nonostante le difficoltà e gli acciacchi, credo di essere sempre riuscito a dare tutto quello che avevo da dare in quel momento. Essere qui per me è una grande soddisfazione ma anche una grande responsabilità. Sono venuto a Ferrara con la speranza di togliermi delle soddisfazioni e vivere da protagonista quella cavalcata che avevate compiuto con la promozione in Serie A e che io ho visto da spettatore a Cittadella, quando in quegli anni ero impegnato a disputare tanti playoff di Serie B.” 

La partita di domenica al “Barbera” sarà l’ennesima ultima spiaggia per la Spal che, con soli nove punti da assegnare e a meno tre, dai play-out non può assolutamente perdere: “Da due mesi ci giochiamo partite della vita e abbiamo difficoltà a portare a casa il risultato: a Brescia abbiamo preso un gol nel finale che potevamo evitare, abbiamo sbagliato tanto in campo e capita che sbaglino anche gli arbitri, come è successo contro il Perugia. Dispiace che si sbagli anche con la tecnologia a disposizione (VAR), è stato un episodio chiave di questa stagione, ma lo è stato anche il gol subito contro il Brescia”.

La speranza, però, c’è ancora e Alfonso non si dà per vinto: “L’anno scorso abbiamo fatto sette punti nelle ultime tre giornate quindi speriamo di ripeterci, guardiamo alle prossime partite con fiducia e speranza. Veniamo comunque da cinque risultati utili consecutivi e questo vuol dire che la voglia di provarci e di riuscirci c’è, nonostante tutti i nostri limiti. So che può sembrare assurdo ma penso che rispetto a chi ci sta davanti possiamo giocare con più tranquillità perché in questo momento è più facile rincorrere che essere rincorsi, quindi è arrivato il momento di fare “all in” e dare tutto quello che abbiamo. Certo rosico tanto perché abbiamo ridato vita a squadre che erano morte e una formazione matura e di categoria certe partite le deve portare a casa, ma ripeto è inutile piangere sul latte versato”.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

I ragazzi di mister Grieco sprecano un rigore e vengono battuti 2-1...
spal pineto curva ovest
Nell'ultimo impegno stagionale al Mazza i biancazzurri hanno ottenuto la matematica salvezza e sugli spalti...
Il presidente biancoazzurro è tornato a parlare della salvezza raggiunta dalla sua squadra...

Dal Network

Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio, si...

Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata storica,...

Si chiude la sessione invernale di calciomercato. Ecco le ufficialità dei club della Serie C. Tra acquisti...

Altre notizie