Calcio Spal
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Verso Spal-Parma, la curva si fa sentire: “Ultima chiamata, poi ne risponderete alla Ovest”

Il cuore caldo del tifo biancoazzuro fa sentire la propria voce: “Ancora una volta avrete il nostro sostegno, ma dovrete vincere, dovrete avere il coraggio di vincere”

“È l’ultima chiamata, poi ne risponderete alla ovest”. La curva ovest, cuore del tifo biancoazzurro, fa sentire ancora una volta la propria voce e, rispetto all’ultimo comunicato della settimana scorsa, usa toni duri, che non ammettono repliche. La situazione è appesa ad un filo sottilissimo ma un piccolo barlume di speranza c’è ancora e i supporter spallini si aggrappano a quello, cercando però di spronare la squadra a tirare fuori gli attributi: “La retorica de ‘La Curva non retrocede’ e de ‘La categoria non conta’ in questo momento non ci interessa e non la vogliamo cavalcare – esordisce il testo –. La Curva retrocederà, esattamente come la squadra se non deciderà di andarsi a prendere due vittorie che aspettiamo da un campionato intero. La categoria conta, conta eccome, per tanti motivi: abbiamo una sede e decine di iniziative ultras, aggregative, culturali, sportive la cui sopravvivenza sarà per forza di cose molto precaria in una categoria dove i tifosi al seguito caleranno così come il loro entusiasmo Se questa squadra, forse quella con meno ‘spallinità’ costruita a queste latitudini, non comincerà sentirsi scorrere un po’ di biancazzurro nelle vene, retrocederemo. Retrocederemo tutti o ci salveremo tutti”.

Una stagione fin qui disastrosa, partite tra ben altre aspettative, in cui la Spal è precipitata in un baratro sempre più profondo. Nonostante tutto, però, la curva non ha mai smesso di far sentire il proprio sostegno e la propria vicinanza alla squadra: “Noi in questo campionato abbiamo dato tutto quello che potevamo dare, fino all’ultima goccia di energia, fino all’ultimo secondo del nostro tempo, fino all’ultimo centesimo del denaro raccolto e l’abbiamo dimostrato con una presenza ammirevole in molte trasferte e con tante coreografie in casa, anche in momenti del tutto inaspettati, anche quando la squadra non le meritava.
Le meritavamo noi, le meritava la Ovest, le meritava Ferrara. Ed è per questo che non ci siamo mai arresi e non smetteremo di farlo ora”.

Crederci sempre, non mollare mai: è questo, quindi, il messaggio che i tifosi vogliono far passare per coltivare ancora una speranza che sembra sempre più flebile: “Ultras è avere coraggio – chiude la Ovest -, anche il coraggio di crederci quando non ci crede più nessuno, quindi sabato, ancora una volta, avrete il nostro sostegno, ma dovrete vincere, dovrete avere il coraggio di vincere: la metà di quello che abbiamo avuto noi in questa stagione sarà sufficiente. È l’ultima chiamata, poi ne risponderete alla ovest. Il nostro coraggio sarà un’arma da usare o da cui scappare. A voi la scelta.

Subscribe
Notificami
guest

4 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

I ragazzi di mister Grieco sprecano un rigore e vengono battuti 2-1...
spal pineto curva ovest
Nell'ultimo impegno stagionale al Mazza i biancazzurri hanno ottenuto la matematica salvezza e sugli spalti...
Il presidente biancoazzurro è tornato a parlare della salvezza raggiunta dalla sua squadra...

Dal Network

Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio, si...

Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata storica,...

Si chiude la sessione invernale di calciomercato. Ecco le ufficialità dei club della Serie C. Tra acquisti...

Altre notizie